scritta-namo-breve-sfondata-50%25_edited

L'antico frantoio Cesare Battisti

Aggiornato il: 4 giorni fa

Diciannove concittadini di Vetralla, dopo aver combattuto nella Prima Guerra Mondiale ispirati dalla figura Cesare Battisti, sono tornati a casa.

Questi 19 sopravvissuti, nel 1919, hanno fondato la Società Cooperativa Agricola Cesare Battisti per la trasformazione e la vendita dell’uva, dei cereali e dell’olio extravergine di oliva.

La Cooperativa è intitolata a Cesare Battisti, in ricordo e celebrazione di una figura storica che ha ispirato il ritorno a casa.

Alla tradizione la Cooperativa abbina le più moderne tecnologie di trasformazione e precisi sistemi di certificazione, per garantire la massima trasparenza e tracciabilità del lavoro. Osserviamo, per le produzioni di qualità e territoriali, i requisiti del Biologico e della Dop Tuscia. L’agricoltura biologica favorisce la produzione di prodotti salubri e di alta qualità nel rispetto degli equilibri naturali per una sostenibilità di lungo periodo. La Denominazione d’Origine Protetta attesta che l’intero ciclo produttivo si svolge all’interno del territorio della Tuscia seguendo un apposito Disciplinare di Produzione dall’Unione Europea.


Il sistema utilizzato per la trasformazione delle olive dei soci della Società Cooperativa Agricola Cesare Battisti è a ciclo continuo, con estrazione a freddo.

I soci trasportano le olive presso il frantoio dove vengono trasformate in olio entro 12 ore dalla consegna.



Questo metodo di lavorazione garantisce un prodotto che mantiene invariate le proprietà organolettiche dell’ olio extra vergine di oliva conservando la tipica nota piccante, indice di qualità, dovuta all’elevata presenza di polifenoli.

La passione per la qualità ha spinto la Cooperativa a migliorarsi continuamente per ottenere un prodotto unico ed irripetibile, che sorprende ad ogni stagione.



3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Il nostro

Blog