scritta-namo-breve-sfondata-50%25_edited

Il Cece del solco dritto di Valentano

BACCALA’ a bassa temperatura con fiocchi di sale all’arancia in crosta di mais con crema di cece dal solco dritto peperone crusco e salsa di cipolle bruciate



Il 14 di agosto, all’alba avviene a Valentano, la tiratura del solco dritto. E’ un solco lungo 3 chilometri tracciato attraverso i campi e le diverse proprietà della piana. E’ un rito antico, arcaico che trova le sue radici nelle celebrazioni dedicate al dio Conso, protettore dell’agricoltura. Dopo la mietitura del grano la traccia scura di terra rivolta disegna un contrasto col biondo delle stoppie. Più il solco è dritto, più il raccolto sarà abbondante.


Il terreno vocato alla coltivazione di questo cece è di origine vulcanica, con un alto contenuto di potassio e scarsa presenza di calcio. I campi sono situati a 300-400 m s.l.m. in ambiente collinare e con clima mite dovuto alla presenza del vicino lago di Bolsena. La semina avviene nel mese di febbraio e il raccolto a luglio. Consumato principalmente nei mesi invernali, è un ingrediente fondamentale per insalate e zuppe. Nel periodo natalizio si accompagna alle castagne.


Il cece del solco dritto è un prodotto riconosciuto dall'Arca del Gusto Slow Food


11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Il nostro

Blog